Isola di Stromboli

L'isola più spettacolare di tutto l'arcipelago delle Eolie, è poco più di un cono vulcanico affiorato dal mare. Questo sbocco attivissimo della catena vulcanica emette piogge di lapilli e pietre incandescenti ad intervalli regolari di una ventina di minuti, piogge visibili soltanto di notte talvolta addirittura dalla Calabria.

È proprio dal cratere di Stromboli che il professor Lindebrook e i suoi colleghi emergono dalle viscere del pianeta del Viaggio al centro della terra di Jules Verne. Negli ultimi cento anni si sono verificate alcune eruzioni più serie, nel 1930 i gravi danni subiti da numerose abitazioni indussero tanti abitanti a emigrare; di recente nel 2002 un’eruzione ha provocato una frana di roccia vulcanica che precipitando in mare, ha generato un’ondata anomala altra 10 m che ha raggiunto le coste calabresi e siciliane, inondando i lungomare e spezzando in due una nave cisterna a Milazzo. Nel 2003 ci fu un’eruzione simile, mentre nel 2007 si sono aperti dei nuovi crateri alla sommità, con conseguente fuoriuscita di nuove colate laviche riversatesi in mare. Anche se queste eruzioni non hanno provocato vittime, hanno ricordato che Stromboli è un vulcano ancora vivo.

La popolazione permanente è di circa 500 persone, e il luogo ha caratteristiche molto rudimentali, ma nonostante ciò è diventato un luogo di villeggiatura molto chic. Le sue bellissime spiagge di sabbia nera sono dominate da alberghi di lusso, mente gli amanti del brivido arrivano da ogni luogo per scalare uno dei vulcani più accessibili del pianeta.

Le imbarcazioni approdano a Porto Scari/San Vincenzo, ai piedi di Stromboli città. Con una breve passeggiata si raggiungono gli alberghi di via Roma; per andare al cratere bisogna seguire la strada che costeggia il mare

Cosa vedere

Fuori dal paese sulla destra dopo la chiesa di San Vincenzo c’è la casa rossastra in cui vissero Ingrid Bergman e Roberto Rossellini durante le riprese del film Stromboli nel 1949. Dolce&Gabbana hanno creato una villa, poi venduta, che è stata ricavata dall'unione di tre diverse case sul mare.
Le spiagge di Stromboli sono le più belle di tutto l’arcipelago, l’ampia distesa di sabbia nera sotto gli alberghi principali è stupenda.

Il Vulcano

Formatosi appena 40.000 anni fa, il cratere dello Stromboli è in uno stato di permanente attività eruttiva, cono costanti esplosioni che lanciano cenere e lapilli. A causa della recente attività vulcanica è vietato tentare l’ascensione al vulcano senza una guida. Le autorità locali hanno posto un limite al numero di visitatori autorizzati a salire al cratere(max 20 persone per guida). Lo spettacolo offerto dal sole che si tuffa in mare e dalle esplosioni del vulcano che lanciano in aria magma incandescente è una bellezza unica.

Ci si può fermare sulla cima 40 minuti prima di iniziare la discesa. Ci vogliono all’incirca due ore per raggiungere Piazza San Vincenzo, la salita non è impegnativa ma bisogna essere in forma per tenere il passo e trovarla piacevole. Se non ve la sentite di compiere l’escursione completa, potete arrivare fino a 400 m di quota , dove si apre una vista fantastica sulla Sciara del Fuoco raggiungibile anche senza guida.

Le esplosioni normalmente avvengono ogni 20 minuti e sono precedute dal fortissimo boato prodotto dai gas che spingono il magma nell’aria, è uno spettacolo incredibilmente emozionante. Nelle notti senza vento l’infuocata Sciara e il bagliore delle esplosioni offrono uno spettacolo di grande suggestione.