L'ovest tra l'Italia ed i suoi estremi confini

Foto: L'ovest tra l'Italia ed i suoi estremi confini

Foto

PubblicitÓ

Palermo


Un pò di storia...

MolinoAffacciata sulla ampia baia ai piedi del massiccio calcareo del Monte Pellegrino e di fronte alla grande e fertile valle della Conca d’Oro, racchiusa da una corona di monti, Palermo gode di una splendida posizione, Originariamente colonia fenicia, fu conquistata dai cartaginesi nel V secolo a.C. e divenne un importante baluardo punico contro l’influenza greca che dilagava in altre parti dell’isola.
Chiamata originariamente Panormus (tutta porto) per le sue attrattive come scalo sulle rotte marittime, la città, da tempo oggetto di mire di conquista, rimase nelle mani dei cartaginesi fino al 254 a.C., quando fu presa dai romani, nonostante il disperato contrattacco di Amilcare Barca, partito dai pendii di Monte Pellegrino.
Ma i giorni di splendore dovevano ancora arrivare...gli arabi la conquistarono nel 831 d.C., e sotto di essi e dei normanni Palermo diventò la metropoli più fiorente d’Europa, famosa per la ricchezza della sua corte e ineguagliabile centro di cultura.
Il Novecento è stato sostanzialmente un secolo di declino sociale ed economico. Durante la seconda guerra mondiale le bombe degli Alleati distrussero buona parte dell’aera portuale e trasformarono alcune aree della città medievale in una zona devastata, di cui si è iniziato a porre rimedio solo negli ultimi vent’anni. La rinascita si deve agli sforzi dell’ex sindaco Leoluca Orlando, con l’aiuto dei fondi dell’Unione Europea. Palermo è animata da uno spirito positivo e nelle sue strade, a differenza di quanto accade in altre città europee, è rato vedere mendicanti o senzatetto.
Palermo Castello UtveggioDappertutto si vedono i resti monumentali del periodo che va dal IX al XII secolo, l’epoca di maggior sviluppo di Palermo, ma sono le risistemazioni urbanistiche del Cinquecento del Seicento che conferiscono alla città il suo aspetto attuale: essenzialmente una rete di vie rettilinee la cui geometria è interrotta da concreti ricordi di un passato orientale e dove ancora si notano le tracce delle bombe della seconda guerra mondiale. Palermo è sempre stata una città ricca di sontuose chiese erette grazie alle famiglie di nobili dominanti dell’isola e ai facoltosi ordini monastici, inoltre i suoi tre importanti musei ospitano pregevoli collezioni artistiche, archeologiche ed etnografiche, i pittoreschi mercati, i teatri dei pupi nascosti nelle viuzze e una cornucopia di eccellenti ristoranti.

Informazioni

Palermo è una città grande ma facile da girare a piedi, l’incrocio di vai Maqueda e Corso Vittorio Emanuele, noto come crocevia dei Quattro Canti , divide il centro storico di Palermo in quattro rioni tradizionali: La Kalsa, La Vucciria, Il Capo e l’Albergheria. E’ in questi quartieri che si concentra la maggior parte dei luoghi di interesse del capoluogo siciliano. Parallela a Via Maqueda è Via Roma, una trafficata via di negozi.

  • Assistenza sanitaria: Crocerossa italiana tel. 0913066 4, Viale Pietro Nenni 75; Farmacia da Naro, Via Roma 207; Ospedale Civico, Piazza Leotta 4;
  • Banche: ci sono molti sportelli bancomat sparsi in vari angoli della città e lungo tutte le strade principali.
  • Emergenze: Nucleo polizia municipale turistica alla stazione marittima, nei pressi del Molo Vittorio Veneto; Questura Piazza della Vittoria, Vigili urbani Via Dogali 29.

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 0,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

I nostri consigli

Last Minute Toscana

Sondaggio in corso

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11