Vacances en Sicile

Publicité

Cosa vedere a Trapani

 

Trapani le salineTrapani deve il proprio aspetto odierno soprattutto al magnifico barocco spagnolo che si impose nel XVVI secolo. Splendide espressioni di questo stile si possono ammirare lungo l’isola pedonale di Via Garibaldi, dove spiccano il Palazzo Riccio di Morana e il Palazzo Fardella Fontana. Un’altra via affollata per il passeggio è Corso Vittorio Emanuele, dove svetta la monumentale Cattedrale di San Lorenzo. Di fronte all’estremità orientale del corso sorge un altro esuberante edificio barocco il Palazzo Senatorio.
In via Generale si incontra la Chiesa del Purgatorio dove sono conservati i così detti misteri di Trapani, 20 gruppi lignei del XVIII secolo con personaggi a grandezza naturale che rappresentano le storie della Passione di Cristo e che il Venerdì Santo vengono portati in solenne processione.
Il monumento di maggior rilievo di Trapani si trova tuttavia a una certa distanza dal centro ed è il trecentesco Santuario dell’Annuziata, rimodellato in stile barocco nel XVII secolo dietro l’altare maggiore, la Cappella della Madonna di Trapani attribuita a Nino Pisano.
In un ex convento carmelitano, ha sede il Museo Regionale Pepoli, qui vi è custodita la collezione del conte Pepoli, noto per l’impegno profuso nella salvaguardia del patrimonio artistico e artigianale. Tra i vari pezzi esposti si possono ammirare le squisite sculture in corallo e una collezione di argenti, reperti archeologici e opere sacre.

 

 

 

Évaluez le contenu de cette page - Score 1 à 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Taux: 0,0 | Commentaires (0) | Ecrire un commentaire

Enquête en cours

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11