E tanto altro sulla Sicilia

E tanto altro sulla Sicilia

PubblicitÓ

Il Prof. Pier Franco Quaglieni e la Sicilia

di Erasmo Miceli

Ho avuto l’onore di conoscere il prof. Pier Franco Quaglieni, già negli anni 2001/2002, presso il Liceo Classico “Giovanni Pantaleo” di Castelvetrano, in occasione dello svolgimento delle annuali edizioni delle “Giornate Gentiliane”, organizzate da quel prestigioso Liceo e dal Centro Internazionale di Studi Filosofici “Giovanni Gentile” di Castelvetrano, Associazione coordinata per gli aspetti degli studi storico-filosofici dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo, che ne esprime anche il Presidente di turno.

Gli interventi del prof. Quaglieni, pubblicati anche nei volumi della collana “Logoi”, annali del Liceo Classico “Pantaleo”, hanno rappresentato per gli studiosi presenti, ma anche per la platea degli studenti, momenti vivissimi di arricchimento di conoscenze e di proposizione di spunti di dibattito, per il rigore scientifico e la chiarezza dell’enunciato, per la puntualità delle circostanze citate e delle fonti prodotte, per l’irrinunciabile aspetto didattico-pedagogico del discutere, magistralmente condotto a beneficio dei giovani studenti.

L’autorevole figura di Pier Franco Quaglieni, la dimostrazione della sua amicizia nei miei riguardi, affettuosamente ricambiata, e il suo ruolo di Direttore del Centro “Pannunzio” di Torino, mi hanno fatto maturare la decisione di associarmi al Centro, del quale di onoro di essere socio ordinario ormai da quasi due lustri. Le molteplici attività culturali del Centro “Pannunzio” di Torino, che seguo con molto interesse, hanno visto e vedono ancora oggi in Pier Franco Quaglieni un infaticabile operatore e divulgatore culturale, totalmente votato alla ricerca storica, agli studi pannunziani e all’accrescimento del prestigio sull’intero territorio nazionale del Centro “Pannunzio”.

Dopo la mia nomina a Dirigente scolastico presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo da Vinci” di Trapani, i rapporti di collaborazione culturale col prof. Quaglieni sono divenuti diretti e più intensi sul piano della sua presenza in questo territorio siciliano.

Pier Franco Quaglieni, con le sue prestigiose presenze a Trapani, ha ampiamente meritato l’attribuzione, da parte degli Organi Collegiali dell’Istituto, dell’onorificenza di benemerito dell’I.I.S. “Leonardo da Vinci” di Trapani, con iscrizione all’Albo d’Oro, riconoscimento, quest’ultimo, attribuito fino ad oggi solo a lui.

Durante gli incontri in occasioni di congressi, giornate di studio e ricorrenze culturali, i suoi contributi scientifici sono stati numerosi e altamente qualificati. Tra gli altri, mi piace ricordare in particolare:

- L’attualità della Costituzione italiana, alla luce dei cambiamenti storico-sociali degli ultimi decenni, conferenza tenuta nell’Istituto in collaborazione con l’Università Tito Marrone di Trapani, in occasione delle celebrazioni per i centocinquant’anni dell’Unità d’Italia;

- Mario Pannunzio e “Il Mondo”: la figura e l’opera del grande giornalista liberale, in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Mario Pannunzio;

- Cavour e la sua eredità – I rapporti tra lo Stato e la Chiesa in Piemonte e nell’Italia liberale, appassionata presentazione dell’omonimo volume curato dallo stesso Quaglieni e da Girolamo Cotroneo, edito da Rubbettino;

- Il sistema scolastico italiano a confronto con il sistema scolastico del regno delle Due Sicilie all’indomani dell’Unità d’Italia, conferenza tenuta presso il nostro Istituto Tecnico nautico “Marino Torre” di Trapani, in occasione delle celebrazioni del centocinquantesimo anniversario della fondazione di quella scuola con Regio decreto di S.M. Vittorio Emanuele II, Re d’Italia, 18 maggio 1862.

È soprattutto l’alto indice di gradimento, espresso dagli studenti dopo ogni occasione di incontro il fattore indiscutibile che maggiormente qualifica e impreziosisce l’infaticabile opera di educatore e di divulgatore scientifico di Pier Franco Quaglieni. Saranno loro, i giovani cittadini di domani, che serbandone giovanile memoria degli anni della loro formazione, renderanno merito nel tempo alla figura di generoso studioso di Pier Franco. 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 3,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

I nostri consigli

Last Minute Toscana

Sondaggio in corso

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11