Vacanze in Sicilia

PubblicitÓ

Alicudi

L’isola forma un cono perfetto, una vera e propria escrescenza nel Mediterraneo, e la sua costa a precipizio è perforata da numerose grotte. Vita ad AlicudiSul ripido pendio dietro l’unico centro abitato, Alicudi Porto, minuscoli poderi terrazzati e casette bianche si abbarbicano tenacemente alla roccia, adorna di cascate di fiori. L’antico nome di Alicudi, Ericusa, deriva proprio dall’erica che ancora oggi in primavera colora di viola i pendii. In passato questa remota isola rocciosa è stata sfruttata dal governo italiano come luogo di detenzione dei mafiosi condannati, ma adesso è di fatto abbandonata da tutti, a eccezione di qualche agricoltore e pescatore, infatti l’isola ha dei ritmi estremamente rilassanti. E’ proprio questa pace che attira i turisti, per andare da qualsiasi parte è necessario camminare ma la rete dei sentieri lastricati in pietra vulcanica alle spalle del villaggio è estremamente ripida e ardua , tutti i trasporti avvengono ancora con asini o muli. 

Che cosa vedere

E’ possibile scalare la vetta centrale del Filo dell’Arpa (675 m), una faticosa salita di due ore lungo un sentiero piuttosto roccioso. Una volta in cima si può ammirare un bel panorama sul vulcano spento Montagnole e sul Timpone delle Femmine, una serie di grandi fenditure nella roccia dove si dice trovassero rifugio le donne durante le incursioni dei pirati. I punti migliori per prendere il sole si trovano a sud del porto, dove bisogna camminare sugli scogli per raggiungere il mare. L’acqua è cristallina e regna una quiete assoluta interrotta soltanto dal rumore di un peschereccio.

 

Vota il contenuto di questa pagina - Punteggio da 1 a 5 1 2 3 4 5

Torna in cima alla pagina

Contributo Voto: 5,0 | Commenti (0) | Scrivi Commento

I nostri consigli

Last Minute Toscana

Sondaggio in corso

Nessun sondaggio in corso
Realizzazione Siti Web e Portali Verticali - Rel. 1.11